PRINCIPI GENERALI DI NUTRIZIONE OLISTICA

Dieta e stile di vita sono molto importanti per il benessere e la salute. Nelle culture industrializzate, siamo cronicamente sovralimentati; gli alimenti possono contenere bassi livelli di antiossidanti, vitamine e minerali e tendiamo a consumare cibi altamente elaborati o di scarsa qualità, con un basso valore nutrizionale. Inoltre, i nostri corpi sono influenzati dall'inquinamento ambientale e da stili di vita stressanti e a tutt’oggi siamo sfidati da un aumento dell'incidenza di cancro, malattie cardiovascolari, osteoporosi, artrite, diabete, malattie infiammatorie, disordini immunitari, malattie legate allo stress e depressione. Fisiologia umana, biochimica, patologia e anatomia sono strettamente intrecciati tra loro; i naturopati sostengono che il corpo possa “guarire se stesso” (vis medicatrix naturae) se viene fornito di “mattoni” che possano davvero favorire una costruzione della persona. La chiave è l'equilibrio in ogni cosa.

Consigli per una vita sana:

  • Cibo fresco di alta qualità, e acqua pura;
  • Nutrienti correttamente prescritti, integratori e rimedi naturali adeguati;
  • Aria fresca, luce e sole;
  • Sonno profondo, adeguato e ristoratore;
  • Relazioni personali significative;
  • Interazione sociale con familiari, amici, comunità e animali domestici;
  • Movimento fisico (stretching, esercizio fisico, danza, sport);
  • Atteggiamento positivo e pensieri d’amore, di gratitudine, di gioia, di speranza, di accettazione e di apprezzamento;
  • Rilasciare pensieri negativi e dolori passati e praticare il perdono;
  • Creatività, arte, musica e canto;
  • Risate, umorismo e divertimento;
  • Rilassamento, meditazione o preghiera;
  • Lavoro piacevole e gratificante;

Per raggiungere una salute ottimale attraverso la dieta e l’alimentazione, il nostro apporto primario dovrebbe – idealmente – includere cibi integrali biologici che siano il più freschi possibile, per garantire il massimo valore nutrizionale.

I requisiti di base per una corretta nutrizione olistica, sono suddivisi in:

  • Carboidrati. I carboidrati semplici si trovano in frutta e verdura fresca, cereali integrali e fagioli; sono ricchi di fibre alimentari, con meno grassi e calorie rispetto ai carboidrati complessi. La fibra alimentare aiuta a stabilizzare la glicemia e a ridurre il colesterolo nel sangue; agisce anche come un disinfettante dell'intestino ed elimina molte sostanze nocive dal corpo che, se lasciate ristagnare, causerebbero la malattia. I carboidrati raffinati semplici sono gli zuccheri; l'assunzione elevata di zuccheri porta ad una sovra-stimolazione del pancreas e può causare ipoglicemia, esaurimento surrenale e diabete.
  • Proteine. La quantità di proteine ​​necessarie per fornire tutti gli amminoacidi essenziali è compresa tra 25 e 40 grammi al giorno, a seconda del peso e del lavoro fisico dell'individuo. La maggior parte della gente crede di dover consumare prodotti animali per avere un maggior apporto proteico, ​​ma non è così: proteine ​​complete possono trovarsi combinando legumi e cereali, magari con un po’ di formaggio, noci, semi o grano.
  • Grassi. I grassi ottenuti da pesce e da fonti vegetali sono estremamente utili; alla dieta, si possono includere: avocado, olive, noci, semi e oli spremuti a freddo (oliva, cartamo e colza). Gli oli devono essere conservati al riparo dalla luce.
  • Micronutrienti. Forniscono i materiali di base di cui abbiamo bisogno e includono: vitamine, minerali, enzimi e antiossidanti. Queste sostanze nutritive sono disponibili nei nostri alimenti, ma la maggior parte delle persone non consuma abbastanza cibi freschi (che li contengono).
  • Acqua. Il peso corporeo, il clima e l'attività ne determinano il nostro bisogno. Molte persone sono cronicamente disidratate perché il loro “sistema idrico” è stato sovraccaricato per così tanto tempo da non essere più percepito. Bisognerebbe consumare da otto a dodici bicchieri al giorno di acqua pura, includendo altre bevande come tisane.

 

Cosa include una dieta sana?

  • Una varietà di verdure fresche, crude o cotte, insalata e frutta;
  • Cereali integrali tra cui grano, orzo, segale, avena, miglio e riso;
  • Legumi come fagioli, ceci e lenticchie;
  • Latticini tra cui yogurt e formaggio;
  • Grassi sani in quantità moderate: olio d'oliva, burro chiarificato, olio di cocco, burro, olio di sesamo, olio di semi di lino;
  • Prodotti di soia tra cui tofu e tempeh;
  • Pesci come salmone, aringhe e sardine;
  • Frutta secca;
  • Uova;
  • Erbe e spezie fresche;
  • Acqua, tisane e succhi di frutta o verdura freschi.

 

Cose da evitare o ridurre:

  • La maggior parte dei prodotti animali dovrebbe essere consumata con moderazione;
  • Meglio eliminare gli zuccheri semplici;
  • Evitare gli alimenti trasformati, in scatola e confezionati, comprese le bevande analcoliche (contengono spesso elevate quantità di zucchero, sale, grassi, additivi, aromi, coloranti, conservanti e, in alcuni casi, sostanze tossiche);
  • Evitare o ridurre la caffeina e l'alcol;
  • Latticini o glutine non sono ben tollerati da alcune persone;

 

A cura di Paola Elena Ferri

 

Per un percorso di educazione alimentare personalizzato - soprattutto in presenza di allergie o intolleranze - si prega di compilare il form dei CONTATTI.

 

 

info@paolaelenaferri.info