LA "MEDICINA" DELLE ERBE

La medicina delle erbe* affonda le sue origini nelle culture antiche e coinvolge l'uso medicinale delle piante per trattare i disturbi, migliorando la salute e il benessere generale.

 

Principi attivi e fitoterapia

I rimedi a base di erbe contengono principi attivi, molti di essi ancora sconosciuti. I professionisti della fitoterapia ritengono che un principio attivo possa perdere il suo impatto, o diventare meno sicuro, se usato isolatamente dal resto della pianta. Per esempio: l'acido salicilico si trova nell’olmaria, e viene usato nella produzione dell'aspirina; l'aspirina può far sanguinare il rivestimento dello stomaco, ma la prugna contiene naturalmente altri composti che prevengono l'irritazione da acido salicilico. Secondo i medici erboristi, l'effetto dell'intera pianta è maggiore delle sue singole parti.

 

Usi specifici

I rimedi a base di erbe mirano a riportare il corpo ad uno stato di equilibrio naturale in modo tale che questo possa guarire se stesso. Le diverse erbe agiscono sui diversi sistemi del corpo. Alcune erbe comunemente usate nella fitoterapia e i loro usi tradizionali includono:

  • Echinacea: stimola il sistema immunitario e aiuta il corpo a combattere le infezioni. Usata per il trattamento di disturbi come bolle, febbre e herpes;
  • Dong quai (dang gui): usato per disturbi ginecologici come tensione premestruale, sintomi della menopausa e dolore mestruale. Può abbassare la pressione sanguigna;
  • Aglio: usato per ridurre il rischio di malattie cardiache, abbassa i livelli di grassi nel sangue (colesterolo). Le sue proprietà antibiotiche e antivirali ne fanno un ottimo rimedio per combattere raffreddori, sinusiti e altre infezioni respiratorie;
  • Zenzero: è utile nel trattamento della nausea, tra cui la cinetosi e la nausea mattutina;
  • Ginkgo biloba: comunemente usato per curare la cattiva circolazione del sangue e l'acufene;
  • Ginseng: generalmente utilizzato per attenuare la fatica (recupero dalla malattia), per ridurre i livelli del colesterolo; l'uso eccessivo aumenta la pressione sanguigna;
  • Iperico (Erba di San Giovanni): è efficace come antidepressivo naturale, nel trattamento della depressione lieve e moderata; usato anche per l'ansia e l'insonnia. Può interagire con un alcuni farmaci, compresa la pillola contraccettiva, impedendone la normale funzione;

 

Non fare auto-diagnosi

È molto importante che non si esegua alcuna auto-diagnosi: qualsiasi prodotto (a base di erbe o altro) deve essere assunto sotto la supervisione di un professionista esperto e qualificato.

 

Considerazioni speciali

I rimedi a base di erbe possono essere erroneamente ritenuti sicuri perché prodotti naturali ma, invece, possono produrre effetti negativi come: reazioni allergiche, eruzioni cutanee, asma, cefalea, nausea, vomito e diarrea (da lievi a gravi).  Al proprio naturopata vanno sempre comunicate le seguenti informazioni:

  • Quali integratori a base di erbe, vitamine e farmaci da prescrizione si stanno assumendo;
  • Eventuali reazioni allergiche che riscontrate;
  • Un’eventuale gravidanza in atto o se pianificata.

 

Interazione con i farmaci

Gli integratori a base di erbe possono interagire con i farmaci, riducendone l'efficacia o aumentandone gli effetti collaterali. Prima di assumerli, è bene parlare con il medico e il naturopata.

 

Attenzione all’acquisto

Non tutti i rimedi a base di erbe venduti sono sicuri. Bisogna acquistare sempre da un fornitore rispettabile, preferibilmente non tramite Internet: i rimedi non regolamentati e provenienti dall'estero non possiedono la stessa qualità di quelli regolamentati. In alcuni casi, i prodotti acquistati su Internet, contengono livelli pericolosi di piombo, mercurio o arsenico, i quali possono causare seri problemi di salute.

 

Note finali

  • Non interrompere mai l'assunzione di farmaci prescritti senza consultare il medico;
  • Riferire sempre l’intenzione di iniziare un percorso fitoterapico;
  • Chiedere consiglio al naturopata qualificato, al proprio medico o al proprio farmacista riguardo la sicurezza, la qualità e l'efficacia del rimedio a base di erbe;
  • Acquistare sempre prodotti da qualcuno di rispettabile, meglio se non fabbricati all'estero;
  • Seguire le indicazioni sull’uso e avvisare immediatamente in caso di reazioni avverse.

 

 

Liberamente elaborato dal seguente articolo: https://www.betterhealth.vic.gov.au/health/ConditionsAndTreatments/herbal-medicine

*(nda: si mantiene questa traduzione come incipit dell’articolo originale ma, nel seguito dell’articolo, per rispetto alle leggi vigenti in Italia si parlerà di “rimedi naturali”)

 

 

 

info@paolaelenaferri.info