MESSAGGI DAL COSMO – IL POTERE DELL’ESSERE UMANO

19.04.2016 19:20

Attraverso innumerevoli prove, siete giunti fin qui, dove tutto ha inizio: la vita nel piano terreno, in forma tridimensionale, con un corpo che è energia allo stato solido e che si muove lentamente, e il vostro involucro vi avvolge ma non vi custodisce appieno, poiché fragile, attaccabile, vulnerabile. Avete camminato lungo un argine poco sicuro, in equilibrio precario, temendo di cadere giù, nel vuoto, attimo dopo attimo. Vi siete smarriti e avete ritrovato la strada, più volte, per compiere di nuovo lo stesso cammino a ritroso, sciogliere i nodi dell’anima, rimediare agli errori commessi e perdonare a vostra volta, nutrirvi della Sorgente da cui avete tratto la forza per andare avanti e, alla fine, avete raggiunto il luogo in cui la vostra anima è stata risvegliata, i vostri occhi hanno cominciato a vedere, i vostri sensi hanno imparato a percepire.

In voi scorre il flusso del tempo che avete trascorso nel tentare, sbagliare, ottenere ma, ora, quel tempo cessa di avere importanza: non esiste più il passato, se non come scrigno che custodisce il tesoro delle vostre esperienze, e non esiste nemmeno il futuro, perché esso è già avvenuto nell’istante in cui avete formulato il vostro pensiero. Voi state vivendo l’Eterno Presente, l’attimo che non conosce inizio né fine, la dimensione terrena in cui corpo e spirito si congiungono e diventano una cosa sola. Voi siete le due piramidi messe l’una sopra all’altra, con il vertice che si tocca, l'Unione Cosmica tra cielo e terra che si materializza nell’essenza umana. In voi è la chiave del Cosmo e la vita che Madre Terra vi ha donato, radicandovi al nucleo del Pianeta ma permettendovi di elevarvi verso l’Infinito. In piccoli gruppi, siete giunti qui, dove tutto ha inizio, dove il cerchio trova la sua origine ed essa è in voi, eternamente lineare, impossibile da delineare: ora, uniti dalla stessa consapevolezza e dalla volontà di creare un ponte tra l’Uomo e Dio, i gruppi diventano una sola entità, un agglomerato di cellule terrestri che diventano proiezione dell’Universo e dei suoi corpi celesti.

Il Diamante è in voi e lo potete percepire ponendo le mani sul vostro cuore: esso rifulge di luce eterna, emanando raggi eterei che raggiungono i confini del Cosmo e lo travalicano. E’ un diamante a forma romboidale, candido, puro, posto al centro del vostro petto e, da esso, voi traete la nuova linfa che fa di voi creature elevate, spiriti immensi che risplendono senza più confini e che si congiungono come mani intrecciate, in un unico abbraccio fraterno. La Sorgente che attrae tutto ciò riconosce come simile vi ha resi immortali nella vostra esistenza che pone un limite all’involucro prezioso, il Tempio dell’Essere Umano in cui tutto si compie, gli eventi fisici e chimici che segnano il progresso e l’evoluzione della specie. Siete alieni e abitanti di questo luogo che avete scelto come vostra Casa e di cui siete gli eterni Custodi: in voi è racchiuso il segreto che si svela nell’istante in cui la vostra anima riconosce il richiamo degli eventi, e diventate come farfalle che si librano leggere in danze variopinte, portando il colore in ciò che pulsa di vita e di speranza. Voi siete i Guardiani della Terra, spiriti celesti che si immolano al servizio delle genti che a voi si avvicinano, alle quali donate il vostro sapere e l’integrità dell’anima che questo mondo vi chiede. Il Diamante eterno trova dimora di luce tra le mani di chi sa come porgerlo a chi ha sete di luce e conoscenza, e i suoi raggi cosmici hanno il potere di congiungere anche i destini più lontani, le epoche più remote, i desideri più difficili da esaudire, generando un’energia pari a quella del Sole.

Siete stati chiamati a portare a termine un compito non facile ma essenziale per la salvaguardia dell’esistenza futura. Proteggete le generazioni che vi seguiranno e create per loro un luogo di pace in cui prosperare e crescere, mentre tutto si compie ai confini dell’Uomo e del Regno in cui Dio ha stabiliti l’Eterna Alleanza tra gli abitanti del cielo e della terra. Ovunque voi siate, disponete ogni cosa affinchè tutte le genti si riuniscano in una sola oasi di pace e Fratellanza Cosmica e date valore agli eventi che in voi porteranno all’antico Sigillo in cui tutto è stato già rivelato. Generate canzoni che tutti possano intonare in un unico inno di ode verso il cielo che compie in ogni istante il suo fato perenne. Abitate nel Regno dei Morti sapendo che essi sono ancora tra voi, nell’istante che vive, nel momento infinito, nel pulsare dei tempi, nel calore dell’Uomo, nella Luce d’Amore. E’ qui che tutto ha inizio ed è qui che tutto si compie: tra gli Uomini è il fato nascosto dai simboli che già si svelano agli occhi dell’anima. Il potere dell’Essere Umano non giace inerte agli accadimenti ed al fato ma si innalza verso l’Afflato Cosmico che sgorga dall’Acqua di una Fonte antica: cercate nel ventre del mondo il destino incompiuto che già chiede di esistere nei silenzi dei cieli. Voi siete gli artefici degli eventi e i Fautori dell’Umana Esistenza che già arde di vita nella fame del mondo.

 

Paola Elena Ferri